Il presidio del sistema bancario nei pagamenti e nelle transazioni internazionali
12:00 - 13:00 - 23/11/2017 Yellow 3
FinTech & RegTech
consigliato ai target BancheCorporateSmall Business & Partite Iva

Il sistema internazionale di prevenzione e di contrasto al finanziamento del terrorismo e all'attività dei Paesi che minacciano la pace e la sicurezza internazionale poggia sostanzialmente sull’applicazione di misure restrittive di congelamento dei fondi e delle risorse economiche detenute da persone fisiche e giuridiche, gruppi ed entità specificamente individuati dalle Nazioni Unite, dall’Unione Europea e dagli USA.

Il workshop svilupperà gli impatti sul rispetto della compliance, focalizzandosi sulle recenti modifiche apportate dal D.lgs 90/2017, che recepisce e attua la Direttiva (UE) 2015/849 ovvero la IV Direttiva europea ANTIRICICLAGGIO e contro il finanziamento del terrorismo, e fornendo possibili soluzioni operative nell’analisi e nella GESTIONE DEL RISCHIO a partire da quello sanzionatorio per evitare le violazioni contro le normative in genere e al contempo per non cadere nell’OVER COMPLIANCE, che porta a non cogliere svariate opportunità di business nascoste.

I relatori Zeno Poggi, esperto di compliance nelle gestione operativa e di processo, Massimo Ferracci, esperto AML e di finanza internazionale, e Abramo Vincenzi, esperto di analisi e gestione del rischio, affronteranno il tema dei processi e degli strumenti digitali necessari per la corretta e precisa validazione dei Clienti, che le banche sono chiamate ad effettuare prima di dare corso ad un rapporto continuativo, per la successiva fase di monitoraggio, nota con il nome di “KYC”, e per gli obblighi di due diligence soggettiva.

Relazioni:

Massimo Ferracci, ZPC Awos - Le procedure di rafforzata verifica ai fini antiriciclaggio nei confronti dei paesi equivalenti
Abramo Vincenzi, ZPC Awos - Il rischio di over compliance nelle transazioni globali e nelle interazioni banca-impresa

Partner